Sabato 20 Gennaio 2018 - 05:53
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Richiedenti asilo: se delinqui, fine dell'accoglienza

Richiedenti asilo: se delinqui, fine dell'accoglienza

Un provvedimento in vigore da anni ma che viene applicato solo in casi sporadici. L'intervista all'avv. Davide Ascari

Lascia un commento | Tempo di lettura 91 secondi Modena - 04 Jan 2018 - 12:10

di Chiara Tassi

Per i richiedenti asilo che delinquono c’è lo stop all’accoglienza. Un provvedimento in vigore fin dal 2015, ma che di fatto viene applicato solo in sporadici casi. “Si tratta di una norma in vigore da anni - spiega l’avvocato modenese Davide Ascari – dal momento in cui vi è un decreto di accoglienza, tale decreto può avere una sua cessazione nel momento in cui lo straniero viene per esempio coinvolto in risse, o in reati anche non particolarmente gravi ma che comunque lo fanno ritenere non integrato sul territorio nazionale”. E sono tanti i casi che tornano alla mente pensando alla cronaca delle nostre città. Ma si tratta di un provvedimento che può essere adottato, e questo significa che non è la regola. Una differenza non da poco, soprattutto se si guardano i numeri: “dev’esserci una concertazione tra le diverse istituzioni coinvolte che possa fare in modo che si arrivi ad un decreto di cessazione dell’accoglienza – prosegue Ascari – Se un richiedente asilo si macchia di un reato bisogna che la Prefettura ne venga a conoscenza e solo in quel momento, se e quando sa, adotterà il decreto di cessazione dell’accoglienza. Personalmente casi del genere ne ho visti in modo molto sporadico, diciamo un caso su 5 o 6 che seguo”. E non c’è da stupirsi, dato che la segnalazione alla Prefettura deve essere fatta dalla cooperativa sociale che ha in carico i richiedenti asilo. “Sono poi gli stessi ospiti, molto spesso, a non riferire alla cooperativa di essere destinatari di una denuncia” conclude Ascari “anche perché la cessazione dell’accoglienza significa, di fatto, finire in strada”.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Si continua a lavorare intensamente per la rinascita del Modena calcio
11 Jan 2018 - 16:11
Alcuni industriali modenesi avrebbero incaricato lo studio legale Samorì di costituire una nuova società entro fine ...

Pace fatta tra i fratelli Ngapeth e Modena Volley
27 Dec 2017 - 16:08
Lo ha comunicato la società in una nota  ...

Volley: Liu Jo cambia tecnico
05 Dec 2017 - 10:38
Via Gaspari dopo la sconfitta contro Firenze ...

Modena Fc: che cosa sarà del futuro di squadra e società?
07 Nov 2017 - 11:53
Ne abbiamo parlato con Mattia Grassani, avvocato specializzato in diritto sportivo ...

Modena calcio: ora il Comune tenta almeno il salvataggio del settore giovanile
06 Nov 2017 - 10:13
Dopo il quarto ko a tavolino la prima squadra viene radiata dal campionato. Ma cosa riserva il futuro? L'intervista all'As...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy