Lunedì 20 Agosto 2018 - 06:55
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Modena: il Consiglio Comunale dà l'ok al bosco urbano ma #mobastacemento parla di "fumo negli occhi"

Modena: il Consiglio Comunale dà l'ok al bosco urbano ma #mobastacemento parla di "fumo negli occhi"

Il comitato, facendo riferimento al PSC, sostiene che quel terreno non sarebbe stato edificabile

Lascia un commento | Tempo di lettura 122 secondi Modena - 02 Feb 2018 - 12:44

Ieri il Consiglio comunale ha approvato una delibera - illustrata dall’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli ed approvata da Pd, Articolo Uno – MDP e Per me Modena, con l’astensione del consigliere Marco Chincarini- che dà il via alla nascita, tra via Vaciglio, via Morane e strada Nuova Estense a Modena, di un bosco urbano con oltre 8 mila piante, di cui 3.900 ad alto fusto, in continuità con l’area boschiva già esistente in via Tignale del Garda. Insomma, la costruzione di un bosco urbano al posto degli ulteriori 315 alloggi PEEP che sempre lì sarebbero dovuti sorgere secondo il progetto iniziale. “Con questa variante al progetto si cerca di spaccare l'opinione pubblica vendendo fumo” afferma invece il comitato Mo basta cemento. Chiara Tassi ha intervistato Gianmario Sannicola, del comitato…

“A nostro avviso è una farsa perché quella zona di 80mila quadri definita dal sindaco come zona potenzialmente edificabile ad uso residenziale in realtà non lo è” dice Sannicola. “E ha ribadito che la giunta rinuncia ai 315 alloggi in più rispetto al progetto originario di Vaciglio, ma questo non è assolutamente vero perché la zona in questione è sempre stata classificata area F dal 1966, e quindi non è assolutamente edificabile”.

In realtà basterebbe una variante al PSC per renderla edificabile…

“Esattamente, per cambiare destinazione d’uso andrebbe fatta una variante, che però non c’è, non c’è stata per cui quella zona continua ad essere area F”

Quindi le case a cui il Comune dice di aver rinunciato ad oggi li non ci potrebbero essere?

“Ci sarebbe potuto essere un bosco già dall’inizio, non c’è bisogno che il sindaco prometta un’innovazione dal punto di vista urbanistico della città. Oltretutto siamo convinti che anziché utilizzare 400mila euro di casse comunali per piantumare un bosco urbano in quella zona potrebbe bonificare tantissime aree presenti in città oppure potrebbe recedere dal contratto e annullare tutta l’operazione che c’è a Vaciglio e che è un’operazione che la città non vuole”. 

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Nuoto: Europei; 800 sl, Paltrinieri d'argento
08 Aug 2018 - 18:27
Olimpionico chiude alle spalle dell'ucraino Romanchuk ...

Nuoto: oggi Paltrinieri di nuovo in vasca agli europei
08 Aug 2018 - 08:24
Al via alle 17.30 la gara, 800 stile libero ...

Nuoto: solo terzo posto per Greg agli europei di Glasgow
06 Aug 2018 - 08:33
Il carpigiano era debilitato da febbre e virus intestinale ...

Calcio: fumata bianca ieri sera per la nuova reggiana
01 Aug 2018 - 09:11
Intanto oggi entro le 15 scade il bando pubblico indetto dal Comune di Reggio ...

Calcio: ieri il nuovo Modena si è presentato ai tifosi
26 Jul 2018 - 09:20
800 sugli spalti del Braglia per un primo abbraccio ai gialloblu ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy