Sabato 26 Maggio 2018 - 02:11
Cronaca Economia Società Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Salute Animali
Modena Cronaca Interviene Caleidos sull'appartamento di Galantini

Interviene Caleidos sull'appartamento di Galantini

Oliva: "E' stata la stessa amministrazione comunale di Carpi a dare l'ok, su richiesta della prefettura, per la sottoscrizione del contratto d'affitto"

Lascia un commento | Tempo di lettura 199 secondi Modena - 12 Jan 2018 - 08:11

Sul caso dell’appartamento di proprietà dell’assessore alla sicurezza Cesare Galantini destinato all’accoglienza di 6 richiedenti asilo, interviene la cooperativa sociale Caleidos, con cui Galantini ha siglato l’affitto. L’immobile, lo ricordiamo, si trova in una palazzina di via Martinelli a Fossoli di Carpi. “In questo caso si tratta di un progetto di alta autonomia –spiega la presidente della cooperativa Elena Oliva- Attualmente sul posto è presente un operatore almeno 4 giorni a settimana, che garantisce poi una presenza maggiore in caso di necessità dei beneficiari”. E se si tratta invece di parlare con la cooperativa per esigenze dei condomini? “Siamo stati convocati a due assemblee condominiali, una in ottobre e una in novembre –continua la presidente di Caleidos- e ci siamo sempre presentati, anche con i ragazzi, ma a parte l’amministratrice condominiale, alla prima riunione non era presente alcun condomino, alla seconda appena una persona. Mi pare, quindi –continua Oliva- che i problemi rilevati non siano poi così gravi…”. La cooperativa conferma anche i contatti con il sig. Galantini, limitati alla formalità di rapporto tra proprietario di casa e locatario. Un iter, quello di questo specifico caso, che a quanto pare è quello canonico e che vede coinvolta, come da prassi, appunto, la Prefettura, lo stesso Galantini e la cooperativa Caleidos. “Nel momento in cui ci viene messo a disposizione un appartamento sul territorio – specifica Oliva- inviamo una comunicazione alla Prefettura e questa, sentiti i soggetti che hanno i poteri decisionali all’interno del Comune, autorizza o meno la sottoscrizione del contratto d’affitto. E anche in questo caso abbiamo proceduto in questi termini”. Insomma, la cooperativa ha informato la Prefettura che, sentito il Comune, ha dato l’ok. Il Comune di Carpi, quindi sapeva? “Assolutamente si” ribadisce Oliva.
Stando però al comunicato stampa del 2 gennaio del Movimento 5 stelle di Carpi “Alla nostra richiesta di accesso agli atti inerente alla gestione affitti per tutti i progetti Sprar e Mare Nostrum di cui abbiamo avuto risposta il 3 novembre in Terre d’Argine, non ci viene fornita alcuna menzione in merito all’appartamento di proprietà dell’assessore –riporta il comunicato- Ricordiamo che i richiedenti asilo erano già presenti nell’appartamento da agosto. A questo punto viene da chiedersi: ma l’amministrazione lo sapeva e non ce l’ha voluto dire oppure non lo sapeva e l’assessore non ha informato alcun ufficio, persona o ente se non solamente la Caleidos? Sta di fatto che una omissione nella risposta è un falso in atto pubblico di cui non solo l’assessore è responsabile, ma si evidenzia il conflitto di interessi della situazione e si chiedono le immediate dimissioni dell’assessore Galantini». E sempre i grillini sollevano anche una questione di rapporti di buon vicinato. “Il proprietario non ha alcun obbligo normativo di comunicare agli altri residenti a chi affitta l’appartamento – continua la presidente di Caleidos Elena Oliva- lo si fa in un’ottica di collaborazione con le altre persone. L’assessore avrà fatto le sue valutazioni e nella logica del contesto avrà valutato come opportuno muoversi in un modo piuttosto che in un altro”.

Aggiungiamo una precisazione arrivata dalla pubblica amministrazione di Carpi:
"La cooperativa informa l’ente pubblico solo della zona in cui sorge l’immobile affinché ne venga valutata la congruità rispetto al contesto, senza però fare alcun accenno al nome del proprietario, poiché si tratta di contratti tra privati”.

Hai qualche segnalazione o suggerimento da inviare alla redazione? scrivi a ultimissimemo@radiobruno.it
Notizie correlate:
Ascolta Radio Bruno in streaming
Sport
Volley: oggi al via la campagna abbonamenti
24 May 2018 - 10:02
Ma la Gabana abbandona il club gialloblu ...

Modena Calcio: vince la cordata Pro Modena di Amadei e Sghedoni
18 May 2018 - 18:14
Dopo sei mesi di attesa il sindaco Muzzarelli ha annunciato la cordata che avrà il compito di far rinascere il Modena Footb...

Oggi è il giorno del nuovo Modena
18 May 2018 - 08:45
Alle 17.30 si saprà la cordata scelta da Sindaco e commissione. Stasera intanto in campo il Carpi ...

Sono sette i componenti della commissione tecnica che dovrà valutare le proposte per far rinascere il Modena calcio
27 Apr 2018 - 16:24
Com'era previsto dal bando, il Comune si avvarrà prevalentemente di tecnici ed esperti esterni all’amministrazion...

Nuovo Modena calcio: forse già oggi la nomina della commissione
26 Apr 2018 - 10:09
Ne faranno parte persone legate alla città di Modena e con competenze specifiche ...

Categorie: Cronaca Economia Eventi Cultura e arte Musica e spettacoli Tempo libero Sport Mangiare Vacanza
RADIO BRUNO SOCIETA’ COOPERATIVA a r.l.
Registrazione al Tribunale di Modena N. 884 del 10 Settembre 1987
Via Nuova Ponente, 28 CARPI
Tel. 059-642877 - Fax 059-642110
Email: redazione@radiobruno.it
www.radiobruno.it
Cookie policy